Bagni di Bormio

Benessere,natura,storia dal I secolo a.c. per una vacanza indimenticabile …

Una realtà unica fatta di aromi, luci e colori tutti naturali. La bellezza della cornice naturale, i profumi della natura e le melodie del bosco offrono una sensazione unica e senza tempo.
Bagni di Bormio offre complessivamente oltre settanta differenti tipi di pratiche termali, tutte alimentate da acque termali  che sgorgano da nove sorgenti diverse a temperature che variano dai 37° ai 43°


BAGNI VECCHI

I Bagni Vecchi sono un luogo suggestivo e caratteristico che offre più di trentasei servizi termali e di benessere tra cui: grotta sudatoria, vasche di decantazione, sale relax, bagni romani e saune.

  • GROTTA SUDATORIA DI SAN MARTINO: una sauna umida naturale, esclusiva e unica al mondo, un percorso disintossicante che si sviluppa lungo due gallerie che penetrano nella roccia per oltre 50 metri. Realizzata nel 1827. Sono presenti nella grotta tutti gli ambienti propri delle terme romane, ma il percorso viene tradizionalmente proposto come un viaggio dantesco nell'aldilà: dalle temperature ideali del paradiso, al caldo del purgatorio, alla calura dell'inferno.

  • BAGNI ROMANI: un tuffo nella storia, un emozionante viaggio a ritroso nel tempo, al pari degli antichi viandanti che, dopo un bagno ristoratore nelle acque termali, riprendevano con rinnovata lena le faticose ascese allo Stelvio e al Fraele, che conducevano al nord delle Alpi. In una grotta già in uso in epoca pre-romana, la dove scaturisce una delle nove sorgenti d'acqua termale particolarmente ricca di sulfobatteri naturali ( fanghi), vennero successivamente realizzate due ampie vasche contigue. (Vasca dell'arciduchessa, Vasca Plinio il Vecchio e Vasca Cassiodoro)

  • PISCINA ALL'APERTO: la piscina termale è stata realizzata sulla serra dei bagni, prossima alla chiesa di San Martino del XII secolo, da cui la divide l'antica strada per lo Stelvio, dove un tenpo sorgeva la fortezza che custodiva il passaggio dalla Valtellina al Nord Europa. Un dolce bagno antistress, supportato da molteplici ugelli di ridotta intensità e da idromassaggi forzati, immersi piacevolmente, anche nelle giornate più fredde o sotto la neve, in acque calde a 38°-40° Accanto alla chiesetta, un ampio solarium con vista che spazia sulla conca di Bormio e sulle montagne delle Dolomiti retiche che la circondano.

  • BAGNI DELL'ARCIDUCHESSA: percorso rigenerante per la pelle, lo spirito e la mente. Le pratiche di questo settore favoriscono la completa rigenerazione dell'epidermide lasciandola morbida ed elastica, le saune e gli spazi relax garantiscono un completo rilassamento anche della mente. Staccati dal corpo principale dei Bagni Vecchi, sino al 1859 erano riservati in esclusiva, come si addiceva ad una Dama del suo lignaggio, alla Arciduchessa d'Austria che ogni estate soleva passare le vacanze ai Bagni Vecchi perchè la qualità delle acque ed i servizi termali consentivano la completa rigenerazione dell'epidermide rendendo la pelle più elastica e liscia.

  • BAGNI MEDIOVALI: un percorso benessere rigenerante per la cura del corpo, realizzato nella parte più antica della fortezza mediovale. Quattro proposte diverse, tra loro sinergiche, che esaltano la peculiarità delle acque termali (sali minerali e sulfobatteri)
- Radetzski idrogetti: un profondo massaggio con idrogetti ad altezza variabile per favorire la circolazione corporea ed eliminare eventuali impurità della pelle.
- Teodolinda, stufe di vapore naturale: permanenza per 5/10 minuti in grotta con umidità relativa prossima al 97% al fine di favorire la massima sudorazione e la completa dilatazione dei pori. Teodolinda, regina dei Longobardi, fece sosta ai Bagni Vecchi durante un sopralluogo alle terre del suo regno.
- Leonardo da Vinci: due stue termali risultato dell'incontro tra la millenaria cultura del valtellinese nella lavorazione artistica del legno e la tradizione del bagno secco, tipica del nord Europa, in stanza di legno. Leonardo fu ospite nel 1493 e lasciò traccia della visita nel suo diario sulla Valtellina.
- Ludovico il moro, saune secche a temperature differenziate. Passaggio in due saune secche finlandesi a diversa temperatura per completare il processo di riequilibrio del corpo e dell'epidermide. Dopo la sauna è consigliata la completa immersione nella tinozza di acqua fredda. Ludovico il moro salì ai Bagni di Bormio nel 1496 su indicazione di Leonardo da Vinci, da lui inviato in Valtellina per un sopralluogo idraulico sul bacino dell'Adda.


BAGNI NUOVI






I Bagni Nuovi, inaugurati nel 1836, sono divisi in quattro settori e offrono più di trenta servizi tra cui:
giardini di Venere, grotta di Nettuno, torre di Cupido...





  • TORRE DI CUPIDO:antica torretta esagonale del XVII secolo con due vasche di acqua termale. La vasca interna offre un'immersione nella privacy più assoluta, mentre da quella esterna si goda di una vista mozzafiato, a balcone sul parco del resort. La torre di Cupido rappresentava un tempo l'unico momento di intimità termale, riservato solo alla clientela più esclusiva. Sino alla fine dell'800 sia ai Bagni Vecchi che ai Bagni Nuovi gli uomini e le donne erano obbligati ad immergersi in vasche separate, in giorni ed orari diversi.

  • GIARDINI DI VENERE:percorso out door con proprietà rigeneranti, inondato di sole per tutta la giornata. Nel parco termale le immersioni nell'acqua calda si alternano con lunghe esposizioni al sole e all'aria frizzante di montagna. Le piscine e le vasche sono state realizzate la dove nell'800 sorgeva l'orto-giardino dell'albergo, riadattando le costruzioni già esistenti che sono vincolate dalla sovrintendenza delle belle arti.

- Piscina di Venere: uno speciale bagno rilassante in pieno sole, immersi in acque calde a 38° con vista che spazia sulle montagne che circondano il resort. La piscina è suddivisa in due sezioni comunicanti dove l'acqua ferma si alterna ad un gioco di idromassaggi forzati.
- Vasca di Aurora: per sdraiarsi comodamente a pelo d'acqua e beneficiare contemporaneamente degli effetti dell'acqua termale e dei raggi del sole.
- Vasche delle Muse: due ampie vasche in legno alimentate da cascatelle d'acqua per un piacevole idromassaggio al dorso ed alle spalle.
- Fanghi di Diana: vasca con fanghi (sulfobatteri in sospensione) che favoriscono un peeling naturale della pelle.
- Baita delle vestali: baita essicatoio per favorire il processo di essicazione dei fanghi sulla pelle.
- Vasche di Saturno: due ampie piscine rettangolari tra loro comunicanti con acqua a temperatura differenziata e una cisterna semicircolare sottostante, alimentata da cascate ad alta intensità.

  • GROTTA DI NETTUNO: percorso didintossicante attraverso un moderno e funzionale tunnel minimalista realizzato nel 2004. Il tunnel collega il seminterrato con i giardini esterni ed è dotato di servizi termali che favoriscono la circolazione corporea e la completa pulizia dell'epidermide.
- Sauna di Minerva: sauna scrub. Sauna ad azione esfoliante e purificante che rende la pelle più elastica, morbida e vellutata.
- Diluvio degli dei: doccia scozzese.

  • BAGNI DI GIOVE: percorso indoor acquatonico-rivitalizzante per una completa rigenerazione fisica. Il percorso è stato ricavato nel seminterrato del Grand hotel sotto a volte ad arco dove, sin dall'800, era situato il primo stabilimento termale dei Bagni Nuovi.
- Cascate dell'Olimpo: cascate ad alta intensità ideali per migliorare la circolazione e l'ossigenazione periferica dei tessuti.
- Vasca di Giunone: vasca di acqua fredda che riequilibria la temperatura corporea dopo l'azione vigorosa degli idromassaggi, delle cascate, della saunae del bagno turco.
- Vasca di Vulcano: vasca con idromassaggi localizzati i cui getti forzati rendono più tonici i muscoli di gambe, glutei e dorso.
- Vapori dell'Olimpo: bagno turco con vapore aromatizzato ad alta temperatura che depura l'epidermide, elimina le cellule morte e combatte l'invecchiamento cutaneo.
- Sauna di vesta: sauna biologica aromatizzata con spezie e frutti per la rigenerazione della pelle e il benessere di tutti i sensi.
- Riposo di Marte: vasca con acqua ferma che favorisce l'assestamento dell'equilibrio corporeo.
- Regno di Plutone: vasca con idromassaggi localizzati che riattivano la circolazione corporea con un energetico massaggio su ogni parte del corpo.
- Relax degli dei: sala relax aromatizzata a conclusione del circuito termale o per una sosta nel corso dello stesso.
  • BAGNI DI ERCOLE:
- Hammam: bagno turco decongestionante immersi in vapore aromatizzante ad alta temperatura per depurare l'epidermide eliminando le cellule morte e combattendo l'invecchiamento cutaneo.
- Sala del braciere: ampio spazio per relax ed eventi termali.


I Bagni Nuovi sono aperti tutti i giorni dalle 11.00 alle 20.00 mentre i Bagni Vecchi sono aperti tutti i giorni  dalle 10.00 alle 20.00.
Inoltre ogni venerdì e  sabato i Bagni Nuovi rimangono eccezionalmente aperti
fino alle 23.00 per il  “Relax sotto le stelle”.

L'Hotel Cristallo è convenzionato con Bagni di Bormio ed è possibile quindi prenotare gli ingressi direttamente in hotel a tariffe agevolate. Sono ammessi ragazzi di età superiore ai 14 anni ai bagni vecchi mentre di età superiore ai 5 anni ai Bagni Nuovi.

INFO: Bagni di Bormio - www.bagnidibormio.it

 

Dove Siamo


 
1.jpg
3.jpg