Error: Any articles to show

Tradizioni pasquali

Folklore e tradizione si uniscono nella più spettacolare rappresentazione di Bormio che celebra la Resurrezione di Cristo, rinnovando un’usanza connotata da una forte matrice religiosa che affonda le radici nella cultura pastorale ed agreste.

Agricoltori, artigiani e allevatori, che per primi abitarono queste valli, inizialmente compivano il sacrificio di un agnello. L’offerta era celebrata per riconciliarsi con la natura e, con ogni probabilità, l’agnello cotto veniva consumato dalla comunità riunita proprio perché la celebrazione di un rituale aveva molta più efficacia di una cerimonia individuale.

Oggi la tradizione si ripete con i Pasquali che vedono sfilare per le vie di Bormio le pesanti portantine decorate e ispirate al tema della Pasqua.  E’ dal 1606 che Bormio celebra questa ricorrenza che vede preparare e realizzare artigianalmente con grande maestria strutture ed ornamenti.  Nel giorno di Pasqua la carovana dei giovani in costume tradizionale, accompagnata da musicisti, sfila per le vie del centro storico portando a spalla queste opere d’arte monumentali.

I turisti hanno così modo di rivivere una pagina unica della storia locale!

 

Dove Siamo


 
rifugio.jpg
1.JPG